domenica 3 marzo 2019




Pubblico delle grandi occasioni e tennis stellare al Match Ball Firenze Country Club di Bagno a Ripoli per le finali del Torneo Open di Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia 2019 con ben 800 partecipanti al via nei vari tabelloni. Al termine di due partite molto divertenti sono stati Jessica Pieri (Ct Lucca, 230 al mondo e favorita numero due del tabellone) a superare 64 64 Anastasia Grymalska mentre nel maschile Nicolò Turchetti (2.2 del Tc Genova) ha sconfitto 62 63 il vincitore della passata edizione Daniele Capecchi (2.1 Tc Bisenzio). “Un torneo che ha messo in evidenza che la scelta di ampliare la manifestazione alla possibilità di raggiungere le qualificazioni di Roma – dice il presidente del Match Ball Firenze, Roberto Casamonti – è stata vincente”  “Il Match Ball Firenze, insieme agli altri circoli toscani, ha fatto un lavoro incredibile con più di 1200 ore di gioco e più di 800 partite disputate – dice il presidente del Comitato Regionale Toscano Federtennis, Luigi Brunetti – per noi era il torneo inaugurale della stagione e abbiamo iniziato davvero alla grande con tanti nostri giocatori protagonisti fin da subito” “Il mondo del tennis è davvero unito – dice Enrico Minelli assessore allo sport di Bagno a Ripoli – tutti sono stati vicini alla scomparsa di Alessio Carmagnini il giovane tennista fiorentino di 21 anni scomparso la settimana scorsa. Una grande lezione di sport oltre a uno spettacolo sportivo unico che per noi è la manifestazione sportiva più importante del territorio”. Presenti alle premiazioni anche i consiglieri regionali del comitato regionale Romeo Tanganelli e Raffaella Rebecchi insieme a Leoanrdo Casamonti. Nella finale femminile il match aveva visto la testa di serie numero 1 Anastasia Grymalska (230 al mondo) portarsi avanti 4-1 ma Jessica Pieri riusciva con il suo gioco ad entrare dentro al campo e con maestria recuperava colpo dopo colpo fino a conquistare il primo set per 64. la seconda partita era sempre equilibrata con la Pieri che riusciva a fare il break alla sua avversaria e a chiudere il match per 64 “Sono contenta perché ero venuta per allenarmi in vista della trasferta che avrò la prossima settimana – dice Pieri – e oltre alla qualificazione a Roma ho vinto il torneo ed ho giocato bene”. Nel maschile dopo due semifinali chiuse solo al terzo set dopo 3 ore di gioco si pensava a un match conclusivo a ritmo minore. Ed invece i due contendenti si sono fatti applaudire per i tanti scambi di ottimo livello. Alla fine ha vinto 62 63 il lombardo Nicolò Turchetti che è stato senz’altro la sorpresa del torneo e in serie ha superato Giorgini negli ottavi, Fago nei quarti, Galoppini in semi e nel match conclusivo Capecchi “Sono davvero contento perché vincere quattro partite di questo livello significa che sto bene – dice il vincitore – ora a Roma per cercare un grande risultato. Un grazie a tutta l’organizzazione e allo staff del Match Ball Firenze”. “Peccato per la finale ma ero un po' stanco dopo la partita di semifinale con Trusendi e il doppio – spiega Capecchi – per me giocare a questi livelli ed essere di nuovo qualificato per Roma è un grande stimolo. Anche perché siamo riusciti con Fanucci a qualificarci”. Nel doppio femminile a conquistare l’accesso alle pre qualifiche degli Internazionali d’Italia è stato il duo composto da Anastasia Grymalska e Giorgia Marchetti che hanno vinto facilmente il match decisivo contro la coppia che vedeva insieme Costanza Traversi e Angelica Raggi. Mentre nel maschile l'affermazione va al duo fiorentino Daniele Capecchi e Pietro Fanucci che superano al Long tie break del terzo set 64 36 105 Luigi Sorrentino e Gianluca Acquaroli e si qualificano per il Foro Italico. Un torneo di doppio che ha visto anche in questo caso due semifinali straordinarie con i vincitori che hanno eliminato in semifinale il team leccese Portaluri-Garzelli mentre i finalisti hanno avuto la meglio sul duo Grassi-Fago. Nel doppio misto è la coppia Mattia Materi e Alessandra Anghel a vincere il titolo toscano e il torneo superando in finale Indra Bigi e Filippo Calamai per 64 61. Nel torneo di Terza Categoria valido per lo scudetto toscano e per la qualificazione al Torneo di Terza Categoria Road to Foro di serie C di Roma. Nel femminile Bianca Caselli (3.1 Ct Firenze) supera 62 62 Giulia Rabizzi 3.1 mentre nel maschile è Luciano Sebastian Duhalde (3.1, Ct sansepolcro) a superare 16 61 62 Tommaso Checcaglini 3.1 
Si chiude così una manifestazione che ha visto ben 1200 ore di gioco con Direttore del torneo il maestro Fabio Bianchini mentre il giudice arbitro titolare è stato Nicola Antonelli assistito da Filippo Zoppi, Renzo Roselli, Paolo Lapini, Roberto Falteri, Damiano Bonfitto e Niccolò Stinghi.

Gli sponsor principali della manifestazione sono stati: 
TornabuoniArte, Centro Arredotessile, Mapei, Pegaso Systems, Wansport, Dunlop, Ricoh, Gallori Gomme, Brandini Auto, Best and Fast Change, Ama- Brand, Phodio e Business Italia.

Fabrizio Del Bimbo

Foto di Piero Cammelli

giovedì 14 febbraio 2019

Al Torneo Open al Match Ball Firenze Country Club i sogni possono avverarsi



Torneo Open di Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia  valido come 41° Campionato 38Toscano Indoor Assoluto

Dal 16 febbraio al 3 marzo al Match Ball Firenze i sogni possono realizzarsi

I favoriti nel maschile sono Daniele Capecchi, Davide Galoppini e Claudio Grassi
Nel femminile Corinna Dentoni e Giulia Remondina
Invitato il vincitore dell’Australian Open Junior Lorenzo Musetti 

Il sogno di ogni giocatore è quello di confrontarsi con le stelle dei circuiti ATP e WTA ed ora quel desiderio si può realizzare grazie al Torneo Open BNL 2019 di Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia, con un montepremi totale di 24.580 euro, e valido come 41° Campionato Toscano Indoor Assoluto, in programma al Match Ball Firenze Country Club di Bagno a Ripoli da sabato 16 febbraio a domenica 3 marzo che determinerà le wild card che verranno assegnate per la 76esima edizione del torneo che si svolgerà al Foro Italico di Roma dal 6 al 19 maggio 2019.
“E’ un appuntamento a cui teniamo molto e che mette in campo i migliori giocatori italiani e toscani – spiega Leonardo Casamonti, vice presidente del Match Ball Firenze – ogni anno i numeri crescono quindi la strada che è stata tracciata è quella giusta e per questo stiamo investendo nelle nostre strutture con campi nuovi e una palestra adeguata al circolo” “Il nostro Comune è onorato di poter ospitare uno dei tornei più numerosi in Italia che qualifica i giocatori agli Internazionali d’Italia di Roma – dice il Sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini – un evento che dà lustro al nostro territorio grazie al Match Ball Firenze fiore all’occhiello di questa area” “Lo scorso anno sono stati in 15.000 a partecipare in tutta Italia a queste pre qualifiche e la Toscana ha fatto la parte del leone – illustra Guido Turi, consigliere nazionale Fit – e anche quest’anno i numeri sono in crescita a testimonianza che il tennis ha bisogno di sogni” “Questa manifestazione che è da 41 anni che viene organizzata dal Match Ball Firenze ci fa ogni volta ringiovanire – illustra Luigi Brunetti, presidente del comitato Federtennis della Toscana – perché porta sempre delle novità sia nel torneo ma anche per la struttura. E’ senz’altro il nostro torneo più importante e da il via alla stagione e i numeri anche quest’anno confermano un percorso che inizia dagli amatori per concludersi con chi andrà a Roma a giocare le pre qualifiche”
“Dai tabelloni regionali Open si qualificheranno per il torneo di pre-qualificazione di Roma i vincitori di ogni tappa, che non potranno più iscriversi ad altri tornei (qualora siano già iscritti al momento della vittoria saranno esclusi automaticamente) – mette in luce il Direttore del torneo Fabio Bianchini -  Ma per Roma si qualificheranno anche i finalisti dei tornei che hanno avuto il maggior numero di iscritti nell’anno 2018 e tra questi c’è anche la Toscana oltre ai migliori 8 giocatori di una classifica a punti cumulativa, stilata al termine dei tornei conclusi entro il 21 aprile. Quindi i posti a disposizione per il Torneo Open del Match Ball Firenze saranno due al maschile, due al femminile, una coppia maschile e una coppia femminile. Ad oggi abbiamo ben 270 giocatori da fuori regione e abbia invitato anche il vincitore dell’Australian Open Junior Lorenzo Musetti”.
La manifestazione sarà valida anche come 41° edizione dei Campionati Toscani Assoluti sia per il torneo Assoluto che per il torneo di Terza Categoria, al maschile e al femminile, così come per i doppi (maschile, femminile e misto). Gli incontri verranno giocati oltre che al Match Ball Firenze nei circoli del Cs Anchetta e del Ct Scandicci.


Nicoletta Curradi

domenica 25 novembre 2018

Firenze Marathon 2018 con record


Firenze Marathon 2018: Vittoria con record e miglior prestazione europea dell’anno per l’israeliana Salpeter Tra gli uomini al debutto vince Gelelchu. Giagnoni fa tris tra i diversamente abili Edizione storica quella della 35esima edizione della Asics Firenze Marathon, bagnata dalla pioggia dall’inizio alla fine. La vittoria come era pronosticabile è andata all’israeliana di origine keniana Lonah Chemtai Salpeter, campionessa europea dei 10mila metri su pista quest’estate a Berlino, allenata dal marito, che ha realizzato un crono davvero importante, superando le previsioni della vigilia; ha anche realizzato la miglior prestazione europea dell’anno. Ha chiuso in 2 ore 24’ e 16” (tra l’altro per la prima volta a Firenze correndo la seconda parte più veloce della prima) battendo il record della manifestazione che risaliva al 2002 di Helena Javornic (2’28’15”) mentre il precedente limite stagionale europeo era 2:25’25”.Seconda la keniana Caroline Chepkwony in 2:30’46” (11esimo crono di sempre a Firenze), terza la ruandese Clementine Mukandanga in 2:30’59” 13esimo crono di sempre a Firenze).Quarta è stata la Campionessa mondiale della 100 km, la croata Nikolina Sustic, che è riuscita a migliorare il suo primato personale, obiettivo che si era posta, chiudendo in 2:41’51”. Miglior italiana, ottava, Maurizia Cunico, dell’Atletica Casone Noceto, che ha chiuso in 2:50’54”.In campo maschile vittoria per l’esordiente in maratona Abdi Ali Gelelchu (nome che corrisponde alle liste internazionali con le quali è conosciuto nel mondo dell’atletica, ma il cognome da passaporto è Gelchu). Ha chiuso in 2:11’32”, 16esimo crono di sempre a Firenze.Sul podio anche, secondo, Hicham Boufars del Marocco in 2:12’16” ( 24esimo crono di sempre a Firenze) e terzo Gilbert Kipruto Kirwa, keniano, col tempo di 2:13’08” (era stato terzo anche lo scorso anno).Miglior italiano, ottavo Ahmed Nasef, dell’Atletica Reggio, in 2:23’19”.Migliori atleti toscani Matteo D’IntinoAlle 8.30 erano partiti, sempre da piazza Duomo, 7905 atleti, il via dato dal sindaco di Firenze, Dario Nardella insieme a lui lk’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci che poi ha seguito la corsa come da tradizione sulla moto del direttore tecnico Fulvio Massini. Alla mezza maratona i primi cinque erano passati in 1h05’05”, con la temperatura che nel frattempoera scesa. Gara molto veloce quella femminile. Passaggio alla mezza maratona da parte di Lonah Salpeter e l’etiope Gedamu di 1h12’38”, più veloci rispetto a una previsione stabilita di 1h13’50”. Previsione finale di 2h25’13” che significava già proiezione da record della gara. COMMOZIONE AL KM 13Al passaggio al km 13 dedicato a Davide Astori in Piazzale Kennedy alle Cascine c’erano i genitori del calciatore scomparso, una delegazione della Fiorentina composta dal vicepresidente Gino Salica, da Elena Turra, responsabile comunicazione che ieri ha anche corso la staffetta Huawei 3x7 km insieme ai giocatori delle Glorie Viola, dal dirigente Marco Roncucci, da una rappresentanza delle atlete della Primavera femminile viola reduci dalla vittoria di ieri nel derby con la Florentia e dai ragazzi della scuola calcio. 
In gara c’era anche un atleta che ha corso con indosso la maglia numero 13 viola, Marco Mengozzi, che ha chiuso 89esimo in 2 ore 47’50”. GIAGNONI BIS TRA I DIVERSAMENTE ABILICome sempre alla Firenze Marathon tanta attenzione anche alla competizione riservata ai diversamente abili. Per il terzo anno consecutivo s’impone Christian Giagnoni, atleta pratese del Team Alove in 1h17’28”, secondo è stato Fabrizio Caselli dei Rolling Dreamers in 1h18’30”. Terzoposto per il fiorentino di adozione, Pier Alberto Buccoliero dell’Asd Sportnolimits, già pluricampione italiano e internazionale della paracanoa con 1h21’20”. Presente anche Alex Zanardi insieme all’Equipe di Obiettivo 3, che provano a tentare la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Gara femminile che ha visto il successo di Grazia Calosio dell’Alove Team in 2:12’07”.Qui la classifica riservata alla categoria Diversamente Abili: https://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=0&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&serviziol=&pageType=1&id=9775&servizio=000&locale=1040KM 30 PER NELSON MANDELA Un momento suggestivo c’è stato al 30esimo km, dedicato a Nelson Mandela, in occasione dei 100 anni dalla ricorrenza della sua nascita. I runners hanno sfilato davanti al Mandela Memorial ed ad accoglierli è stato il benvenuto musicale del coro gospel The Pilgrims. In quella cella, raccontava Mandela nelle sue memorie, ogni mattina dal lunedì al giovedì si esercitava con 45 minuti di corsa sul posto, un esercizio indispensabile a contenere la frustrazione della prigionia.Per l'occasione, inoltre Nelson Mandela Forum ha deciso di donare ai due vincitori della Marathon una copia della scultura "Hands Against Racism", realizzata in creta toscana e raffigurante una mano bianca e una nera che si congiungono in un caloroso saluto, simbolo di pace e fratellanza tra popoli. Una scultura che ci ricorda, come diceva Nelson Mandela che “Un futuro migliore è possibile se tutti diamo una mano. La vostra mano, la mia mano”. A consegnare il premio è stato l'assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci. LA CRONACA E LE DICHIARAZIONI DELLA VINCITRICEE’ arrivata all’arrivo quasi saltando dalla felicità la vincitrice della 35esima Asics Firenzemarathon Lonah Chemtai Salpeter che ha tagliato il traguardo in 2h24’16”. Israeliana di origini keniane, Lonah era la donna più attesa di questa maratona e non ha deluso. Partita senza forzare i ritmi poi è stato un crescendo, passaggio al 10km in 34’07”, halfmarathon in 1h12’38”, 30km in 1h43’16”, 35km in 1h59’56”, 40km in 2h16’41” e poi un crescendo di ritmo dentro a Firenze sui sampietrini fino all’arrivo in piazza San Giovanni. E’ la campionessa europea in carica dei 10000 metri, titolo vinto questa estate a Berlino, mentre in maratona aveva un primato personale di 2h40’16” fatto a Berlino nel settembre 2016. “Sono molto molto felice della mia performance, Firenze è stata fantastica, tantissimo tifo lungo il percorso, ora nel mio futuro voglio migliorare il mio record anche in mezza maratona e poi diventare la numero uno. La migliore”. A seguirla sotto la pioggia per tutta la gara colui che la segue insieme al marito, Renato Canova: “E’ sempre vissuta ad Eldoret, poi qualche hanno fa si è trasferita in Israele per lavorare nell’ambasciata keniana. Lì ha conosciuto suo marito e ha preso la nazionalità – fa sapere Renato Canova -. Fa atletica in maniera professionale da agosto 2017 quandoho iniziato a seguirla, è una ragazza dalle doti fisiche straordinarie. Nel suo futuro vedo molto bene la Maratona di Boston ma si candida ad una medaglia per le Olimpiadi di Tokyo dove ci sarà un clima a lei favorevole. In luglio si è allenata in altura in Italia al Sestriere dove ha costruito la vittoria per l’oro europeo in pista e questa maratona”.  
A completare il podio insieme alla Salpeter troviamo la keniana Caroline Chepwony in 2h30’46” e la ruandese Clementine Mukandanga con 2h30’59”. Quarta donna è la croata campionessa mondiale di ultramaratona 100km NikolinaSustic che festeggia la sua miglior prestazione di semprein maratona con 2h41’51” alla sua terza maratona in questo novembre, mentre fallisce il tentativo dibattere il primato personale di 2h47’54” Maurizia Cunico,  prima italiana, che termina in ottava posizione in 2h50’54”. Di buona caratura anche la gara maschile che ha visto nel giovanissimo, 21enne, Abdi Ali Gelelchu del Bahrein il vincitore in 2h11’32”. E’ un esordiente sulla distanza di maratona, nel suo palmares risulta un discreto 1h03’42” fatto in mezza maratona nel 2016 negli Stati Uniti e nulla più. Qui alla Asics Firenzemarathon la prima maratona ed è arrivata subito il primo successo. Dietro di lui il marocchino HichamBoufars in 2h12’16” e terzo in 2h13’08” il keniano Gilbert Kirwa. Gelelchu aveva 8” di ritardo dal gruppo di testa



Fabrizio Del Bimbo 

mercoledì 21 novembre 2018

Allo Student Hotel la presentazione della 35esima Firenze Marathon


Pochissimi giorni alla 35esima edizione. Il chilometro tredici della corsa è dedicato a Davide Astori, il capitano viola scomparso il 4 marzo. 







Torna domenica 25 novembre la Firenze Marathon, che con 8939 iscritti si conferma la seconda maratona più partecipata d’Italia dopo quella di Roma.
L’evento, giunto alla 35esima edizione, è stato presentato oggi allo Student Hotel di viale Lavagnini alla presenza, tra gli altri, dell’assessore allo sport Andrea Vannucci, del presidente di Firenze Marathon Giancarlo Romiti, del direttore tecnico dell’evento Fulvio Massini, del presidente del Comitato regionale toscano della Fidal Alessio Piscini e del presidente del Mandela Forum Massimo Gramigni.
“Un appuntamento che ha trovato ormai una collocazione fissa nel calendario cittadino – ha detto l’assessore Vannucci – come accade per le feste della città. Un evento che nasce dall’impegno collettivo di tante persone che si mettono a disposizione, creando le migliori condizioni per svolgere la manifestazione. Tante direzioni del Comune coinvolte, dallo Sport alla Mobilità, alla Polizia municipale e all’ufficio del sindaco, in uno sforzo importante che mette l’Amministrazione e la città al servizio dei 10mila maratoneti".
"Ma il senso della manifestazione – ha proseguito l’assessore Vannucci - sta soprattutto nei 2mila volontari, uno ogni quattro maratoneti, protagonisti del giorno della gara e del lavoro preparatorio. Sta proprio qui la magia della Firenze Marathon, che quest’anno avrà due significati in più grazie al passaggio dalla riproduzione della cella di Mandela e all’omaggio ad Astori. Ancora una conferma di come questa maratona sia entrata in profonda sintonia con il sentimento vero della città”.
La Asics Firenze Marathon partirà alle 8.30 da piazza Duomo, dove è previsto anche l’arrivo, e sarà preceduta di 3 minuti dallo start della gara per diversamente abili in handy bike. Invariato il percorso ad anello che tocca i più importanti monumenti e luoghi artistici; unica novità rispetto allo scorso anno, ininfluente dal punto di vista tecnico ma di grande significato sarà la volta nella zona del Campo di Marte: gli atleti transiteranno nella zona di ingresso del Nelson Mandela Forum e sfioreranno l’istallazione che riproduce la cella nella quale era stato rinchiuso lo statista sudafricano. Un passaggio suggestivo, nella ricorrenza dei 100 anni dalla nascita di Mandela, che si aggiunge a un altro momento importante: il km 13 dedicato a Davide Astori.
Tra i top runners presenti la campionessa europea dei 10mila di Berlino 2018, Lonah Chemtai Salpeter, e il terzo classificato dello scorso anno, il keniano Gilbert Kipruto Kirwa, che cerca la rivincita. Per gli italiani si punta su Ahmed Nasef e su Maurizia Cunico. Circa 2500 saranno i volontari lungo il percorso; un centinaio i pace-maker coordinati dalla Fulvio Massini Consulenti sportivi. Novità di quest’anno, la possibilità di iscriversi nella finestra di venerdì 23 e sabato 24 direttamente al Marathon Expo alla Stazione Leopolda, via Fratelli Rosselli 5. L’Expo sarà aperto nei giorni di venerdì e sabato prossimi, con ingresso libero dalle 9.30 alle 20 per un’esposizione di oltre 6mila metri quadrati, con oltre 100 aziende e stand per una vera e propria mostra mercato del fitness e dello star bene. Altra novità di questa edizione sarà la staffetta benefica Huawei 3 x 7 km – Trofeo Mauro Pieroni di scena sabato 24 novembre con partenza alle 10.30 da piazza Gui. L’Acf Fiorentina parteciperà all’evento con una squadra di Glorie Viola, capitanate idealmente da Giancarlo Antognoni. La Ginky Family Run, minicorsa riservata a ragazzi e famiglie di circa 3 km, sarà di scena sabato 24 con partenza alle 15.30, sempre da piazza Gui.


Nicoletta Curradi

giovedì 15 novembre 2018

Il 18 novembre il 6/o Palio degli Esercizi Storici Fiorentini



Incasso devoluto all'acquisto dei costumi del Corteo del Calcio Storico Fiorentino




Si rinnova l’appassionante appuntamento con il Palio dell’Associazione degli Esercizi storici tradizionali e tipici fiorentini, evento che da ormai sei anni fonde la storia e tradizione delle aziende fiorentine a quella dell'Ippodromo del Visarno.
Il Palio si terrà domenica 18 novembre, a partire dalle 12,30, e sarà come sempre un momento di importante promozione per gli esercizi storici della città, che culminerà con l’aggiudicazione del bellissimo drappo disegnato e realizzato appositamente per il Palio da Roberto Cavalli.

La sesta edizione della manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze e conferma l'impegno benefico della manifestazione che quest'anno si lega ancor più con il territorio, devolvendo il ricavato all'acquisto dei costumi del Corteo del Calcio storico, che dopo la bellissima sfilata dello scorso anno fa posto anche alle “Vecchie Glorie” del Calcio storico che si esibiranno in una partita “amichevole” nell’area dell’ippodromo davanti agli spalti.

Il programma si presenta, come sempre, molto ricco. Il via ufficiale è previsto per venerdì 16 novembre, con il tradizionale abbinamento cavallo-esercizio storico che si terrà presso la sede del calcio Storico in Palagio di Parte Guelfa.

Le corse avranno inizio domenica alle 12,30, con la formula tradizionale: prima le batterie eliminatorie, dalle quali usciranno gli esercizi finalisti, quindi la corsa che aggiudicherà il drappo e il regalo offerto dal vincitore dello scorso Palio. Durante tutta la giornata, i visitatori potranno conoscere da vicino l’attività di alcune delle botteghe storiche che fanno parte dell’Associazione. Sarà anche possibile per l’occasione pranzare degustando i prodotti tipici messi a disposizione dalle stesse botteghe.
Non mancheranno momenti dedicati all’intrattenimento.

Nicoletta Curradi 


giovedì 27 settembre 2018





Dopo 24 anni di attesa torna a Firenze il grande tennis ATP Challenger Tour con un montepremi di $.75,000, l'ultimo appuntamento della stagione per gli amanti della terra rossa.

Ad ospitare l'evento sarà lo storico Circolo del Tennis Firenze 1898 che dal 29 Settembre al 7 Ottobre aprirà i suoi cancelli a tutti gli appassionati di tennis, arte e spettacolo.
L'obiettivo che la Makers, il Circolo del Tennis Firenze e tutti i partner della manifestazione si sono prefissati è quello di lavorare duramente affinché la Firenze Tennis Cup possa rappresentare negli anni un appuntamento di riferimento per la regione Toscana, la città di Firenze e tutti gli appassionati del grande tennis.
SEDE DEL TORNEO
CIRCOLO DEL TENNIS FIRENZE 1898

Tra i più antichi e rinomati d’Italia, è situato nella magnifica cornice del parco delle Cascine, immediatamente fuori dal centro storico della città
DAL 29 SETTEMBRE 2018 AL 7 OTTOBRE 2018



Fabrizio Del Bimbo 

mercoledì 12 settembre 2018

Il calendario della fase finale di Coppa Italia serie C


C O P P A   I T A L I A  S E R I E  C  “ F A S E   F I N A L E   CALENDARIO DELLA FASE FINALE
Ecco il calendario della Fase Finale della Coppa Italia Serie C 2018–2019:
   1° TURNO QUALIFICAZIONE   10   OTTOBRE       2018
2° TURNO SEDICESIMI    31   OTTOBRE   2018  OTTAVI DI FINALE     14   NOVEMBRE    2018  QUARTI DI FINALE  28   NOVEMBRE     2018  SEMIFINALI ANDATA  27  FEBBRAIO 2019   RITORNO  13  MARZO 2019  FINALE ANDATA  03  APRILE  2019    RITORNO  24  APRILE  2019
PRIMO TURNO  E  SECONDO TURNO
Il Primo e Secondo Turno si svolgono con gare ad eliminazione diretta in gara unica in casa della squadra prima nominata. Modalità di svolgimento Nel Primo e Secondo Turno della Fase Finale le gare si svolgono ad eliminazione diretta in gara unica. Ottiene la qualificazione al turno successivo la squadra che ha segnato il maggior numero di reti. Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre dovranno disputare due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l'arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, con le modalità previste dal “Regolamento del Giuoco del calcio” al paragrafo: “procedure per determinare la squadra vincente di una gara”.

CALENDARIO PRIMO TURNO  E  SECONDO TURNO
In applicazione del Regolamento, si è provveduto in data odierna, presso la sede della Lega Pro, al sorteggio per la determinazione degli accoppiamenti delle 41 squadre ammesse alla Fase Finale che dovranno disputare le gare del Primo e Secondo Turno di Finale. Pertanto, si riportano le gare del Primo  e  Secondo Turno: 1° TURNO – QUALIFICAZIONE *  Gara 1 - L.R. VICENZA – TRIESTINA
Gara 2 - FERALPISALO’ – VIRTUSVECOMP VERONA
Gara 3 - GIANA ERMINIO – ALBINOLEFFE Gara 4 - ALESSANDRIA – ALBISSOLA
Gara 5 - IMOLESE – PISTOIESE
Gara 6 - SAMBENEDETTESE – A.J. FANO Gara 7 - CASERTANA – JUVE STABIA
Gara 8 - CATANZARO – RENDE
Gara 9 - SIRACUSA – SICULA LEONZIO
2° TURNO – SEDICESIMI DI FINALE * PORDENONE – Vincente Gara 1
Vincente Gara 2 – SUDTIROL
Vincente Gara 3 – PIACENZA RENATE – GOZZANO MONZA – NOVARA PRO VERCELLI -
Vincente Gara 4 VIRTUS ENTELLA – CARRARESE LUCCHESE -
Vincente Gara 5 PISA – ARZACHENA PONTEDERA – ROBUR SIENA TERAMO - Vincente Gara 6 VITERBESE CASTRENSE – TERNANA
Vincente Gara 7 – POTENZA MONOPOLI – VIRTUS FRANCAVILLA CATANIA -
Vincente Gara 8 TRAPANI - V
incente Gara 9 *
Le gare potranno subire variazioni di data per esigenze televisive ed in base alla programmazione delle gare del campionato
. ORARIO DI INIZIO DELLE GARE
Le gare potranno essere disputate sia alla luce solare sia con l'illuminazione artificiale, negli orari fissati dalla Lega Pro. Le società ospitanti possono richiedere lo spostamento d'orario della gara anche con eventuale inizio o prosecuzione in notturna. Le gare, il cui orario non sia già fissato dalla Lega per esigenze televisive, avranno inizio con l’orario proposto dalla società ospitante, sempre che abbia ottenuto la relativa ratifica dalla Lega stessa
richieste dovranno pervenire almeno dieci giorni prima della data fissata per l’effettuazione della gara medesima.  Per le richieste inoltrate dopo tale termine, sarà necessario l'accordo tra le due società interessate da sottoporre all'esame ed eventuale ratifica della Lega Pro.

Fabrizio Del Bimbo