giovedì 15 novembre 2018

Il 18 novembre il 6/o Palio degli Esercizi Storici Fiorentini



Incasso devoluto all'acquisto dei costumi del Corteo del Calcio Storico Fiorentino




Si rinnova l’appassionante appuntamento con il Palio dell’Associazione degli Esercizi storici tradizionali e tipici fiorentini, evento che da ormai sei anni fonde la storia e tradizione delle aziende fiorentine a quella dell'Ippodromo del Visarno.
Il Palio si terrà domenica 18 novembre, a partire dalle 12,30, e sarà come sempre un momento di importante promozione per gli esercizi storici della città, che culminerà con l’aggiudicazione del bellissimo drappo disegnato e realizzato appositamente per il Palio da Roberto Cavalli.

La sesta edizione della manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze e conferma l'impegno benefico della manifestazione che quest'anno si lega ancor più con il territorio, devolvendo il ricavato all'acquisto dei costumi del Corteo del Calcio storico, che dopo la bellissima sfilata dello scorso anno fa posto anche alle “Vecchie Glorie” del Calcio storico che si esibiranno in una partita “amichevole” nell’area dell’ippodromo davanti agli spalti.

Il programma si presenta, come sempre, molto ricco. Il via ufficiale è previsto per venerdì 16 novembre, con il tradizionale abbinamento cavallo-esercizio storico che si terrà presso la sede del calcio Storico in Palagio di Parte Guelfa.

Le corse avranno inizio domenica alle 12,30, con la formula tradizionale: prima le batterie eliminatorie, dalle quali usciranno gli esercizi finalisti, quindi la corsa che aggiudicherà il drappo e il regalo offerto dal vincitore dello scorso Palio. Durante tutta la giornata, i visitatori potranno conoscere da vicino l’attività di alcune delle botteghe storiche che fanno parte dell’Associazione. Sarà anche possibile per l’occasione pranzare degustando i prodotti tipici messi a disposizione dalle stesse botteghe.
Non mancheranno momenti dedicati all’intrattenimento.

Nicoletta Curradi 


giovedì 27 settembre 2018





Dopo 24 anni di attesa torna a Firenze il grande tennis ATP Challenger Tour con un montepremi di $.75,000, l'ultimo appuntamento della stagione per gli amanti della terra rossa.

Ad ospitare l'evento sarà lo storico Circolo del Tennis Firenze 1898 che dal 29 Settembre al 7 Ottobre aprirà i suoi cancelli a tutti gli appassionati di tennis, arte e spettacolo.
L'obiettivo che la Makers, il Circolo del Tennis Firenze e tutti i partner della manifestazione si sono prefissati è quello di lavorare duramente affinché la Firenze Tennis Cup possa rappresentare negli anni un appuntamento di riferimento per la regione Toscana, la città di Firenze e tutti gli appassionati del grande tennis.
SEDE DEL TORNEO
CIRCOLO DEL TENNIS FIRENZE 1898

Tra i più antichi e rinomati d’Italia, è situato nella magnifica cornice del parco delle Cascine, immediatamente fuori dal centro storico della città
DAL 29 SETTEMBRE 2018 AL 7 OTTOBRE 2018



Fabrizio Del Bimbo 

mercoledì 12 settembre 2018

Il calendario della fase finale di Coppa Italia serie C


C O P P A   I T A L I A  S E R I E  C  “ F A S E   F I N A L E   CALENDARIO DELLA FASE FINALE
Ecco il calendario della Fase Finale della Coppa Italia Serie C 2018–2019:
   1° TURNO QUALIFICAZIONE   10   OTTOBRE       2018
2° TURNO SEDICESIMI    31   OTTOBRE   2018  OTTAVI DI FINALE     14   NOVEMBRE    2018  QUARTI DI FINALE  28   NOVEMBRE     2018  SEMIFINALI ANDATA  27  FEBBRAIO 2019   RITORNO  13  MARZO 2019  FINALE ANDATA  03  APRILE  2019    RITORNO  24  APRILE  2019
PRIMO TURNO  E  SECONDO TURNO
Il Primo e Secondo Turno si svolgono con gare ad eliminazione diretta in gara unica in casa della squadra prima nominata. Modalità di svolgimento Nel Primo e Secondo Turno della Fase Finale le gare si svolgono ad eliminazione diretta in gara unica. Ottiene la qualificazione al turno successivo la squadra che ha segnato il maggior numero di reti. Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre dovranno disputare due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l'arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, con le modalità previste dal “Regolamento del Giuoco del calcio” al paragrafo: “procedure per determinare la squadra vincente di una gara”.

CALENDARIO PRIMO TURNO  E  SECONDO TURNO
In applicazione del Regolamento, si è provveduto in data odierna, presso la sede della Lega Pro, al sorteggio per la determinazione degli accoppiamenti delle 41 squadre ammesse alla Fase Finale che dovranno disputare le gare del Primo e Secondo Turno di Finale. Pertanto, si riportano le gare del Primo  e  Secondo Turno: 1° TURNO – QUALIFICAZIONE *  Gara 1 - L.R. VICENZA – TRIESTINA
Gara 2 - FERALPISALO’ – VIRTUSVECOMP VERONA
Gara 3 - GIANA ERMINIO – ALBINOLEFFE Gara 4 - ALESSANDRIA – ALBISSOLA
Gara 5 - IMOLESE – PISTOIESE
Gara 6 - SAMBENEDETTESE – A.J. FANO Gara 7 - CASERTANA – JUVE STABIA
Gara 8 - CATANZARO – RENDE
Gara 9 - SIRACUSA – SICULA LEONZIO
2° TURNO – SEDICESIMI DI FINALE * PORDENONE – Vincente Gara 1
Vincente Gara 2 – SUDTIROL
Vincente Gara 3 – PIACENZA RENATE – GOZZANO MONZA – NOVARA PRO VERCELLI -
Vincente Gara 4 VIRTUS ENTELLA – CARRARESE LUCCHESE -
Vincente Gara 5 PISA – ARZACHENA PONTEDERA – ROBUR SIENA TERAMO - Vincente Gara 6 VITERBESE CASTRENSE – TERNANA
Vincente Gara 7 – POTENZA MONOPOLI – VIRTUS FRANCAVILLA CATANIA -
Vincente Gara 8 TRAPANI - V
incente Gara 9 *
Le gare potranno subire variazioni di data per esigenze televisive ed in base alla programmazione delle gare del campionato
. ORARIO DI INIZIO DELLE GARE
Le gare potranno essere disputate sia alla luce solare sia con l'illuminazione artificiale, negli orari fissati dalla Lega Pro. Le società ospitanti possono richiedere lo spostamento d'orario della gara anche con eventuale inizio o prosecuzione in notturna. Le gare, il cui orario non sia già fissato dalla Lega per esigenze televisive, avranno inizio con l’orario proposto dalla società ospitante, sempre che abbia ottenuto la relativa ratifica dalla Lega stessa
richieste dovranno pervenire almeno dieci giorni prima della data fissata per l’effettuazione della gara medesima.  Per le richieste inoltrate dopo tale termine, sarà necessario l'accordo tra le due società interessate da sottoporre all'esame ed eventuale ratifica della Lega Pro.

Fabrizio Del Bimbo

martedì 27 marzo 2018

Al via il Torneo "Citta' di Firenze


Tutti i pronosticati per la vittoria finale della 43esima edizione del torneo internazionale under 18 maschile e femminile “Città di Firenze – Trofeo Cr Firenze” hanno confermato la presenza al club delle Cascine. Possiamo, dunque, dare il seeding delle teste di serie, nel numero di otto, di entrambi i tornei partendo dal maschile che vede favorito principe l’azzurro Lorenzo Musetti (Ita). A seguire, dal n. 2 al n. 8 abbiamo lo svizzero Damien Wenger, l’ukraino Pavel Shumeiko, il rumeno Nini Gabriel Dica, l’estone Daniil Glinka, l’ukraino Oleksil Krutykh, il tedesco Leopold Zima e lo svedese Erik Grevelius.
Nel torneo femminile la favorita numero uno è la danese Clara Tauson. Seguono (dalla 2 alla 8) la lussemburghese Eleonora Molinaro, l’italiana Giulia Peoni, la russa Daria Frayman, la croata Iva Zelic, la greca Anna Arkadianou, l’italiana Lisa Piccinetti e l’ukraina Dasha Lopateskaya.
Tanta Toscana, dunque, fra i possibili protagonisti: Lorenzo Musetti (2002) e di Carrara così come Giulia Peoni, mentre Lisa Piccinetti è nata a Montepulciano.
Per quanto riguarda le fasi delle qualificazioni c’è ancora da disputare i turni decisivi per sapere chi proseguirà a giocare nei tornei maggiori, ma, al momento possiamo dire che l’azzurro è un bel colore. Soprattutto se a vestirlo è un ragazzo ancora 14enne capace di attirare le attenzioni degli appassionati di tennis accorsi in massa al circolo del tennis approfittando anche delle belle giornate. 
Luca Nardi, nato a Pesaro, seguito dal tecnico federale Giovanni Paolisso e dal suo coach è arrivato a giocare il turno decisivo dopo aver superato un avversario ostico come il croato Borna Dewald (62 75). Solamente in tarda serata sarà chiamato in campo contro un altro azzurro di belle speranze come Giuseppe La Vela che, a sua volta, ha regolato (76 75) lo svizzero Jerome Kym.  
Altro tennista italiano che ha impressionato per le doti tennistiche in possesso è il romano Flavio Cobolli, figlio del maestro nazionale Stefano ampiamente conosciuto in Toscana dove ha giocato a tennis per molti anni presso il circolo tennis ugolino. La caratteristica di Stefano Cobolli è che non vuole allenare il figlio tanto che lo ha affidato alle cure del maestro Magnelli presso il Circolo tennis Parioli. Cobolli junior ha superato in tre set (61 36 63) il croato Patrik Stepanic e nel turno decisivo affronterà lo svizzero Leandro Riedi.
Al femminile la lingua straniera è più parlata. Solamente due azzurre, infatti, sono arrivate al turno decisivo: la cagliaritana Barbara Dessolis (64 36 64 alla Ruggeri) cercherà di superare la serba Elena Gemonic, numero uno delle quli, mentre Aurora Zantedeschi (62 60 alla Zingale) se la vedrà con l’australiana Tina Nadine Smith.
Domani è programmato il primo turno dei tabelloni principali con inizio alle ore 9.00

Fabrizio Del Bimbo

LA PANCHINA D’ORO VA A MASSIMILIANO ALLEGRI: È IL IV RICONOSCIMENTO NELLA SUA CARRIERA

 Massimiliano Allegri è il vincitore della Panchina d’oro 2016/2017.

 

Il tecnico della Juventus è stato votato dai colleghi quale miglior allenatore della scorsa stagione di Serie A. Un anno che ha visto Allegri trionfare in campionato, in Coppa Italia e arrivare in finale di Champions League. E anche in questa stagione l’allenatore livornese è in corsa su tutti e tre i fronti: primo in campionato, in finale di Coppa Italia contro il Milan e atteso dall’impegno ai quarti di finale di Champions, contro il Real Madrid, per una rivincita dell’ultimo atto della scorsa edizione.

Per Allegri si tratta del quarto riconoscimento, dopo la ‘Panchina d’oro di Prima Divisione’, ottenuta quando era alla guida del Sassuolo in Lega Pro nel 2007/2008, e dopo le altre due ‘Panchine d’oro’ ricevute: la prima per il suo campionato alla guida del Cagliari (2008/2009) e l’altra nell’edizione 2014/2015, alla sua prima stagione da tecnico della Juventus.

Oltre al Commissario straordinario, sono intervenuti alla premiazione: il Direttore Generale, Michele Uva, il Presidente del Settore Tecnico, Gianni Rivera; il Presidente dell’AIAC e Direttore della Scuola Allenatori del Settore Tecnico, Renzo Ulivieri; il Presidente dell’AIA, Marcello Nicchi; il Presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina; il Presidente della Divisione Nazionale Calcio a cinque, Andrea Montemurro, e il Direttore Generale della Serie B, Paolo Bedin. 
Dopo il successo di un anno fa alla ‘Panchina d’oro Lega Pro’, quest’anno 
Leonardo Semplici si è ripetuto, ottenendo la ‘Panchina d’argento’ come miglior allenatore della Serie B 2016/2017 per la sua stagione alla guida della Spal, culminata con la scalata nel massimo campionato. Per l’allenatore toscano è il terzo riconoscimento, considerando anche la ‘Panchina d’argento Seconda Divisione’ del 2008/2009, quando era tecnico del Figline.

Primo successo personale invece per l’allenatore del Foggia, Giovanni Stroppa, che l’anno scorso ha guidato i rossoneri alla promozione in Serie B.

L’anno scorso è stata una stagione trionfale per gli allenatori italiani all’estero, capaci di vincere cinque campionati in Europa: a Carlo Ancelotti (Bayern Monaco, Germania), Roberto Bordin (Sheriff, Moldavia), Massimo Carrera (Spartak Mosca, Russia), Antonio Conte (Chelsea, Inghilterra) e Marco Rossi (Honved, Ungheria), il Settore Tecnico della FIGC ha dedicato cinque ‘Panchine d’oro speciali’, per celebrare i loro trionfi al di fuori dei confini nazionali.

Già votati dai colleghi durante il corso di aggiornamento organizzato dall’Aiac lo scorso luglio, hanno ricevuto la Panchina d’oro e d’argento del calcio femminile Sauro Fattori (Fiorentina Women’s) e Federica D’Astolfo(Reggiana): il tecnico viola ha condotto le sue ragazze al primo e storico scudetto in casa gigliata, mentre l’allenatrice del Sassuolo Calcio Femminile (un anno fa Reggiana) ha guidato la squadra emiliana in Serie A, ottenendo così la terza Panchina d’argento della sua carriera. 

Quest’anno per la prima volta sono stati anche assegnati i riconoscimenti per quel che riguarda i due massimi campionati di calcio a cinque: David Marin Ortega ha ricevuto la ‘Panchina d’oro calcio a cinque’ per la sua stagione alla guida della Luparense, con cui ha vinto il campionato di Serie A maschile, mentre la ‘Panchina d’argento calcio a cinque’ è stata consegnata a Daniele D’Orto, tecnico dell’Olimpus Roma con cui ha trionfato nel campionato di Serie A Élite femminile e in Coppa Italia. Di seguito, nel dettaglio, le votazioni di questa mattina:


PANCHINA D’ORO

Massimiliano Allegri, Juventus, voti 19

Gian Piero Gasperini, Atalanta, voti 11

Maurizio Sarri, Napoli, voti 7


PANCHINA D’ARGENTO

Leonardo Semplici, Spal, voti 28

Marco Baroni, Benevento, voti 6

Fabio Pecchia, Hellas Verona, voti 3


PANCHINA D’ORO LEGA PRO

Giovanni Stroppa, Foggia, voti 31

Filippo Inzaghi, Venezia, voti 16

Attilio Tesser, Cremonese, voti 15

Del Bimbo Fabrizio

mercoledì 21 marzo 2018

Il 43/o Torneo Giovanile Citta' di Firenze al via il 28 marzo






La 43esima edizione del torneo internazionale giovanile under 18, Trofeo CR Firenze, organizzata dal Club delle Cascine, stata presentata alla stampa nella club house del circolo fiorentino. Si comincerà a giocare mercoledì 28 marzo e la conclusione è stata fissata, come da consuetudine, il 2 aprile che coincide con il lunedì di Pasqua. Un antipasto interessante è dato dai tabelloni di qualificazione programmati nei giorni 26-27 marzo. 

La novità più importante scaturita dalla conferenza stampa e l’adeguamento del tabellone maschile, fino allo scorso anno aperto a 48 partecipanti, al tabellone femminile che prevede 32 giocatrici. Rimanendo nell’ambito tennistico internazionale un’altra novità, anche se riveste ancora un carattere di ufficiosità, è l’intenzione del club fiorentino di riportare a Firenze il tennis professionistico dando vita ad un challenger nel prossimo mese di ottobre. 

La notizia viene data dal Presidente Giorgio Giovannardi che afferma che il club è pronto con tutte le coperture economiche necessarie e si aspetta solamente il nulla osta da parte della federazione internazionale che dovrebbe, condizionale obbligatorio, dare il via tra un paio di settimane.

Alla presentazione del “Città di Firenze” hanno partecipato, oltre al padrone di casa Giorgio Giovannardi, l’Assessore allo sport Andrea Vannucci, il Consigliere Nazionale Fit Guido Turi, il presidente della Federtennis Toscana Luigi Brunetti e l’Amministratore Delegato della Belardinelli Roberto Pellegrini.

Il padrone di casa Giorgio Giovannardi ha aperto i lavori con un doveroso saluto agli intervenuti ed ai rappresentanti della stampa presenti in grande numero. “ Un ringraziamento va a tutte le componenti che concorrono ad organizzare una manifestazione che tiene vivo l’interesse degli appassionati di questo sport da ben 43 edizioni. Naturalmente un grazie particolare alla Banca CR Firenze che, da anni, è nostro interlocutore privilegiato. Mi fa piacere vedere la presenza di tanti rappresentanti dei media che è un segnale d’apprezzamento per il nostro lavoro”

“La città di Firenze è orgogliosa di questo evento giunto all’edizione n. 43 – afferma l’Assessore Andrea Vannucci. Si tratta di un appuntamento fisso che richiede un impegno particolare ed un’organizzazione perfetta tutta tesa a rendere la settimana di Pasqua una settimana di tennis spettacolare per i tantissimi appassionati che affollano sempre le tribune del circolo”. 

“L’attività giovanile è molto importante per la nostra regione – afferma Guido Turi – e la Toscana con il trittico di tornei giovanili internazionali la rende straordinaria. Abbiamo tre tornei, Firenze, Prato e Santa Croce che hanno costruito la storia del tennis giovanile e hanno lanciato tutti i più grandi campioni di questo sport. Una tradizione che prosegue e che spero possa accompagnarsi a quella professionista data l’intenzione del Circolo del Tennis di aprire ad un torneo Challenger”.

Il Presidente della Federtennis Toscana Luigi Brunetti afferma che “il torneo internazionale di Firenze rappresenta un fiore all’occhiello per la toscana tennistica. Firenze, Prato e Santa Croce annualmente ci presentano i futuri prospetti del tennis professionistico e, come spesso accade, sono delle rampe di lancio per una carriera di notevole spessore” 

“E’ sempre un piacere assistere a manifestazioni giovanili – dice Roberto Pellegrini. E il “Città di Firenze”, vuoi per la caratteristica di svolgersi sempre nella settimana di Pasqua, risulta sempre tra i tornei più apprezzati. A Tirrenia seguo tantissimi tra ragazzi e ragazze ed è un motivo in più per apprezzarne i circoli che compiono sforzi eniormi per organizzare eventi del genere”.

Quindi il direttore del torneo e del circolo Flavio Benvenuti si è soffermato sul fattore tecnico del torneo che si presenta di ottimo livello. Favoriti dei tabelloni maschile e femminile del torneo “Città di Firenze – Trofeo Banca CR Firenze” sono l’azzurrino Lorenzo Musetti che, lo scorso anno, ha lasciato una buonissima impressione e la danese Clara Tauson ritenuta l’erede di una certa Carolina Wozniacki. 

Molte e interessanti le presenze di atleti ancora sedicenni nei due tabelloni, il che rende l’edizione numero 43 del “Città di Firenze” ancora più interessante.

Di seguito le wild card per il torneo principale assegnate da club organizzatore: al maschile entrano nel main draw Niccolò Marianelli ed Edoardo Graziani. Per il settore tecnico la scelta è caduta su Giacomo DìAmbrosi mentre rimane da assegnare un’altra wild card.  

Per il settore femminile sono state privilegiate due allieve del settore giovanile del club: Matilde Gori (2000) ed Anna Paradisi (2003). Il settore tecnico ha scelto Alice Amendola (2001) e Cristina Elena Tiglea (2001).

Per il torneo di qualificazione maschile le wild card del club sono state assegnate a Francesco Maestrelli, Alessio Gelli e Stefanacci Guglielmo. Al femminile la scelta è caduta invece su Eleonora Parducci (2001), Bianca Caselli (2003) e Diletta Cherubini (2002). Il settore tecnico federale ha concesso le wild card a Giovanni Peruffo (2001), Andrea Fiorentini (2001) e Francesco Passaro (2001) mentre al femminile le prescelte sono Alessia Tagleinte (2001), Jennifer Ruggeri (2003) e Giulia Carbonaro (2000). 

Si comincia lunedì 26 marzo con i tornei di qualificazioni che saranno chiusi Martedì 27, mentre da mercoledì 28 fino al 2 aprile (lunedì di Pasqua) si gioca per i tornei principali. Sono 32 gli ammessi al tabellone maschile e 32 a quello femminile. 16 coppie di doppio maschile e 16 di doppio femminile completeranno il programma.

Il torneo potrà essere seguito via internet sul sito del club: www.ctfirenze.it e sui siti della Federtennis Toscana e Ubitennis. 

Per l’intera durata del torneo l’ingresso è gratuito

                                                                                                      
Nicoletta Curradi

mercoledì 14 febbraio 2018

Open Toscano 4o Trofeo Centro Arredotessile


Presentata l’edizione numero uno dell’Open toscano – 4° Trofeo Centro Arredotessile -, organizzato dal Match Ball Firenze, valido come prequalificazione agli Internazionali d’Italia. Sarà assegnato anche il titolo toscano individuale libero e di 3^ categoria. In questo caso, è il 40esimo anno.


     Nell’accogliente club house del Match Ball Firenze è stata presentata la prima edizione del torneo Open toscano che prevede un montepremi di 26.000 euro e assegna le wild card per le prequalifiche agli Internazionali BNL d’Italia. Nell’occasione saranno anche assegnati i titoli regionali per le categorie libero e terza maschile e femminile. Sia il club organizzatore che il Comitato Regionale Tennis hanno scelto di continuare la tradizione che vuole l’assegnazione del titolo toscano per il 40esimo anno.
     Alla presenza del Sindaco del Comune di Bagno a Ripoli Francesco Casini, dell’Assessore allo Sport Enrico Minelli, del Presidente del Coni Provinciale Eugenio Giani, del Consigliere Fit Guido Turi e del Presidente della Federtennis Toscana Luigi Brunetti, il padrone di casa Roberto Casamonti ha dato il via alla conferenza con un’anteprima che ha sorpreso la folta presenza dei media. “E’ l’ultima volta che presenzio la conferenza stampa. Dal prossimo anno sarò un semplice uditore perché il nuovo presidente del Match Ball Firenze sarà mio figlio Leonardo. In ogni caso sono contento di chiudere la carriera presidenziale davanti a questo pubblico composto da giornalisti, istituzioni e dirigenti di tennis. Sono contento anche di aver dato vita al primo open toscano che porterà in città le migliori espressioni del tennis nazionale”.
Per il Sindaco Francesco Casini la manifestazione del Match Ball è “l’evento tennistico più importante della regione e giustamente sarà ospitato dal centro sportivo più bello della Toscana”
Per Eugenio Giani il Match Ball “rappresenta una vera certezza nel tennis regionale. In questo club sono stati raggiunti obiettivi di vertice ed è tutto merito della famiglia Casamonti che a questo sport ha dato tanto”.
Guido Turi, molto commosso per l’arrivederci dell’amico Roberto si è detto contento per il fatto che la Federazione Nazionale “ha aperto alla partecipazione di tennisti e tenniste di fuori regione. Questo per dare la possibilità a tutti, attraverso prove simili a questa, di arrivare a calcare i campi del Foro Italico. Naturalmente un plauso va agli organizzatori di queste prove e, nel caso, il Match Ball ha sempre rappresentato una garanzia”.
A chiudere il Presidente CRT Luigi Brunetti ha detto che “è stato fatto un cambiamento importante che aiuterà la crescita del torneo come quantità e soprattutto come qualità. Naturalmente ringrazio il Match Ball per avere prontamente recepito e fatto fronte alla situazione che si è presentata con tante difficoltà”.
E’ toccato, quindi, al futuro numero uno del club Leonardo Casamonti prendere il microfono e ringraziare per quanto è stato finora fatto. “Per il futuro faremo del nostro meglio. In effetti, il cambiamento è importante ma siamo pronti ad accettare la sfida”.
Quindi il neo direttore del circolo, maestro Fabio Bianchini, da poco subentrato ad Antonia Pastore, ha indicato le novità della nuova manifestazione garantendo tutto l’impegno necessario per indirizzare sulla giusta via l’Open. 
 Le gare in programma al Match Ball Firenze Country Club sono il singolare maschile e femminile di 1^, 2^ e 3^ categoria e il doppio maschile e femminile. Queste gare si disputeranno nei quattro campi coperti in terra rossa messi a disposizione dal club organizzatore. E’ programmata inoltre la gara di doppio misto che si disputerà sul campo coperto con superficie in sintetico. 
L’organizzazione del torneo, che si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli, vede coinvolti la Federazione Italiana Tennis, il Comitato Regionale Toscano, il consiglio direttivo, Roberto e Leonardo Casamonti, Guido Turi, e la direzione del Circolo, Antonia Pastore. Il Torneo sarà diretto dal team degli ufficiali di gara: Filippo Zoppi, titolare, Renzo Roselli, Paolo Lapini e Niccolò Stinghi.
Il torneo sarà seguito dall’ufficio stampa del Comitato Regionale Toscano e nella fase finale dalla televisione Supertennis.
Diversi i partner che hanno legato il loro nome alla manifestazione : Centro Arredotessile, Tornabuoni Arte, Best and Fast Change, Quid Informatica, Wansport, Dunlop, Pegaso System Led Tecnology, Podhio e Tempur.
Le iscrizioni, che si possono fare on line su www.federtennis.it/toscana si chiuderanno il 15 febbraio alle ore 12.00 per i giocatori di 3^ categoria e il secondo giorno antecedente l’inizio del tabellone per le altre categorie e per i doppi.
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.matchballfirenze.it e www.federtennis.it/toscana.
   
Fabrizio Del Bimbo